Depilarsi con dolcezza

Estirpare i peli superflui in modo del tutto naturale, evitando irritazioni e danni ai capillari. Si può, grazie alla cosiddetta ceretta araba. Ecco come ottenerla e come utilizzarla.

depilazione-cera-orientale-703458_w1000 (1)Eliminare i peli superflui in modo del tutto naturale, senza irritare la pelle ed evitando danni ai capillari. Si può, grazie alla cosiddetta ceretta araba. Un trattamento di bellezza dalle radici molto antiche: pare infatti ne usufruisse con soddisfazione anche la regina Cleopatra.

PELLE SENZA IRRITAZIONI E LISCIA PIÙ A LUNGO
Diciamolo subito. Purtroppo, per quanto ‘eco-friendly, il metodo non è indolore. Ma ne vale la pena. A differenza dei classici rasoi e delle creme, infatti, riesce a evitare la comparsa di bollicine e lascia la pelle liscia più a lungo. Inoltre, grazie all’uso esclusivo di ingredienti naturali, lo strappo risulta più dolce del solito. Ottenere la pasta di zucchero e utilizzarla è molto semplice.

COME PREPARARE IL COMPOSTO
Fate scaldare a fiamma bassa in un pentolino 300 g di zucchero bianco, 50 g di acqua, 50 g di succo di limone, per circa 25 minuti, il tempo necessario per far sciogliere completamente lo zucchero. Il composto è pronto quando prende un colore chiaro e omogeneo, simile a quello del miele e dalla consistenza ‘spalmabile’. Quando è pronta, prendete la pasta e versatela un barattolo di vetro, aspettando che si raffreddi prima di stenderla sulle zone da depilare.

COME UTILIZZARE LA CERA
Appena siete pronte per utilizzarla dovete, come per la ceretta ‘classica’, stendere il composto e strappare (contropelo) senza striscette, lo strato che si forma. Appena finito è sufficiente risciacquarsi. Per un risultato perfetto basta qualche piccolo accorgimento, come spiega Greenme: «L’unica difficoltà consiste nell’ottenere una giusta consistenza del composto, che deriva da come sono stati scaldati tutti gli ingredienti. Inoltre, la cera fai da te aderisce meno bene ai peli rispetto alla cera calda, per cui bisogna aspettare che i peli siano lunghi almeno 5 millimetri».

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Corpo Argomenti: , Data: 13-04-2016 09:59 AM


Una risposta a “Depilarsi con dolcezza”

  1. seo scrive:

    Hello Web Admin, I noticed that your On-Page SEO is is missing a few factors, for one you do not use all three H tags in your post, also I notice that you are not using bold or italics properly in your SEO optimization. On-Page SEO means more now than ever since the new Google update: Panda. No longer are backlinks and simply pinging or sending out a RSS feed the key to getting Google PageRank or Alexa Rankings, You now NEED On-Page SEO. So what is good On-Page SEO?First your keyword must appear in the title.Then it must appear in the URL.You have to optimize your keyword and make sure that it has a nice keyword density of 3-5% in your article with relevant LSI (Latent Semantic Indexing). Then you should spread all H1,H2,H3 tags in your article.Your Keyword should appear in your first paragraph and in the last sentence of the page. You should have relevant usage of Bold and italics of your keyword.There should be one internal link to a page on your blog and you should have one image with an alt tag that has your keyword….wait there’s even more Now what if i told you there was a simple WordPress plugin that does all the On-Page SEO, and automatically for you? That’s right AUTOMATICALLY, just watch this 4minute video for more information at. Seo Plugin

Lascia un Commento

*