Bellezza

Pelle sempre giovane in sette mosse

di Stefania Maroni
Trattamenti all’avanguardia e buone abitudini per una carnagione fresca e luminosa a tempo indeterminato.

Levigata, uniforme e compatta: è l’identikit di una pelle giovane. Che oggi può mantenersi tale senza limiti di età. Grazie ai risultati emersi da recenti scoperte scientifiche e ai progressi in campo dermatologico, infatti, disponiamo di tutte le informazioni e gli strumenti necessari per combattere i segni dell’età.

latte

PULIZIA QUOTIDIANA SCRUPOLOSA
Secondo i dermatologi della Mayo Clinic di Boston è il trattamento basic per preservare la freschezza della pelle. Gli specialisti consigliano di procedere così: massaggiare su viso e collo il latte detergente, rimuoverlo con un panno in microfibra umido, infine sciacquare con abbondante acqua tiepida.

COSMETICI SKIN COPY
Usati regolarmente, mattina e sera, assicurano una visibile azione antietà: sono i cosmetici di ultima generazione, in grado di riprodurre e supportare i processi biologici connessi all’attività cellulare. Obiettivo reso possibile da principi attivi non solo ultrafunzionali, ma anche micronizzati, per garantirne il massimo assorbimento (nella gallery, una selezione delle novità).

FACE GYM TONIFICANTE
Con il passare degli anni, i muscoli del viso perdono tono e tendono ad allungarsi, quindi non hanno più la capacità di fornire alla pelle un sostegno adeguato. Come mantenerli elastici? «Il metodo più semplice è la ginnastica facciale» ha suggerito Antonino Di Pietro, presidente fondatore dell’associazione di dermatologia plastica Isplad. Per allenarli in modo corretto, conviene seguire le indicazioni di un manuale specifico. L’ultimo uscito è Fit&Face di Silvia Pengo (Rizzoli).

TRATTAMENTI ANTI-AGE INTEGRATI
Dopo i 45 anni, la pelle diventa più esigente. I cosmetici, quindi, vanno integrati con microiniezioni rivitalizzanti. Ben collaudati i mix di aminoacidi, acido ialuronico e vitamine. Ha debuttato da poco, invece, il collagene equino, ma è altrettanto sicuro e promette meraviglie. «Quando è il caso, poi, niente vieta di riempire rughe e depressioni con filler riassorbibili, che oggi garantiscono una durata fino a 8-10 mesi», aggiunge Magda Belmontesi, docente della Scuola Superiore di medicina a indirizzo estetico Agorà di Milano.

sole

VIETATISSIMA LA PIGRIZIA
In base a uno studio condotto da alcuni ricercatori della McMaster University, in Ontario (Canada), se praticata con costanza e regolarità, l’attività fisica può ringiovanire la pelle di parecchi anni (fino a 20), redendola più elastica e compatta. Il merito sarebbe delle miochine, sostanze sintetizzate dai muscoli quando sono sotto sforzo, che influiscono positivamente sui tessuti cutanei. Gli effetti si notano dopo tre mesi di allenamento.

MASSIMA PROTEZIONE DAI RAGGI UV
È l’unico sistema per prevenire le macchie scure. I raggi solari, infatti, stimolano la produzione di melanina che, con il passare degli anni, è soggetta a squilibri, responsabili di antiestetiche discromie nelle parti più esposte.  Nella crema da giorno, quindi, i filtri UV sono d’obbligo. Una volta comparse, le macchie si possono attenuare con cosmetici ad hoc o eliminare con il nuovissimo Picosure laser, tanto potente da rimuovere perfino i tatuaggi.

LUNGHI SONNI TRANQUILLI
Dormire saporitamente per almeno sette ore ogni notte prolunga la giovinezza della pelle. È quanto ha dimostrato uno studio pubblicato sulla prestigiosa rivista inglese Clinical and Experimental Dermatology. Non solo: dalla ricerca è risultato anche che un sonno di buona qualità migliora la percezione del proprio aspetto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Corpo, Gallery, Trattamenti, Viso Argomenti: , , , , Data: 15-03-2015 10:00 AM


Lascia un Commento

*