A tu per tu

I sogni son desideri

di Beatrice Pagan
Cenerentola torna al cinema sulle note di Arisa. Che ammira il look di Ella. Ecco come replicarlo.

bfff0bce7eCi ha fatto sognare in versione cartoon per oltre 60 anni. Ma adesso Cenerentola si rinnova. E sbarca nei cinema in versione live-action. Per incantare ancora con una storia romantica e all’insegna dei buoni sentimenti. Protagonisti di questa fiaba senza tempo, a cui il regista Kenneth Branagh e lo sceneggiatore Chris Weitz hanno aggiunto un pizzico di modernità conservando però il messaggio di gentilezza e compassione, sono le star emergenti Lily James e Richard Madden.

arisaUna pellicola che ha conquistato anche la cantante Arisa, interprete del brano Liberi, versione italiana di Strong, la canzone che si può ascoltare sui titoli di coda del film. Una proposta che la valletta di Sanremo ha accettato al volo: «Ho detto subito di sì. Per me è un’onore lavorare con una realtà che rappresenta così bene la cultura ‘buona’. Ha il modo più dolce per insegnare alle nuove generazioni qualcosa di positivo. La Disney ha sempre fatto questo», ha detto la cantante a Letteradonna.it.
DOMANDA: Come si è evoluto nel tempo il suo rapporto con il mondo del cinema?
RISPOSTA: Ho fatto delle piccole partecipazioni, ho doppiato tre cartoni animati…ed è molto bello, soprattutto per i film animati e le fiabe. Tu viaggi in una quarta dimensione perché fai parte di un mondo che non è reale, quindi ti aiuta a sognare e a conservare una cifra di purezza particolare. Vorrei continuare a lavorare nel cinema, mi piace imparare, c’è sempre qualcosa che riesco a trasportare nella mia attività musicale.
D: Che impressione ha avuto invece dell’immagine della donna rappresentata nel film?
R: Trovo che la vera nobiltà sia dentro di noi, quindi Cenerentola ha solo conquistato un titolo che già aveva dentro di sé.
D: C’è una principessa Disney in cui si immedesima di più?
R: Proprio Cenerentola mi ha accompagnato in tanti momenti della mia vita e soprattutto mi ha dato la forza di credere nel bene.
D: Dal punto di vista della moda ti è piaciuto il look di questa versione di Cenerentola?
R: Mi è piaciuto molto. A me piaceva anche con l’abito semplice della mamma, perché sono un’appassionata di vintage. Mi piace il cuore delle persone perché la bellezza risiede dentro. Anche un bel vestito ma portato da una persona non felice non rende. Quando la matrigna ha strappato il vestito a Cenerentola e lei aveva questo abito verde, così spettacolare a me sembrava sempre più bella Cenerentola. Quando le sorellastre si sono vestite a festa per andare al ballo e lei aveva questo vestitino così semplice, comunque lei mi sembrava sempre più bella.

GLAMOUR COME LILY
Peccato, però, che nel mondo reale non ci sia una fata madrina in grado di trasformare in principessa ogni donna con un semplice colpo di bacchetta. Ma niente panico. Aziende cosmetiche e di abbigliamento fanno la fila per soddisfare i desideri delle aspiranti Cenerentole 2.0, proponendo una serie di collezioni già andate a ruba nei negozi e online. Basta guardare Lily James in occasione delle première e degli incontri con la stampa di tutto il mondo. La giovane interprete di Ella/Cenerentola infatti, ha saputo spaziare da capi rosso acceso firmati Dolce&Gabbana o Gucci a originali vestiti dalle stampe multicolor, senza ovviamente dimenticare l’etereo look sul red carpet hollywoodiano grazie al vestito firmato Elie Saab Couture o quello classico ed elegante pensato da Christian Dior per Berlino. Il tutto abbinata a un make up estremamente leggero e, solo in rare occasioni, più audace e sofisticato.

BEAUTY BY CENERENTOLA
Certo anche il trucco ha la sua importanza. Ma prima di sedersi davanti allo specchio per trasformarsi in una principessa moderna ci si dovrebbe concedere un attimo di relax. Pensando alle giovanissime, ma anche a chi si sente ancora tale nonostante non sia più una teenager, Alma K ha realizzato una linea che si chiama proprio Cenerentola. I prodotti profumano di «zucchero vanigliato (con l’aggiunta di un desiderio)», ingrediente utilizzato per creme idratanti, gel doccia, scrub e spray profumati, il tutto a base naturale e privi di SLS, parabeni petrolati e oli minerali aggiunti.
È già quasi sold out, la collezione Cinderella di MAC, ovviamente a edizione limitata e contraddistinta da un packaging azzurro, che propone rossetti, ombretti, gloss e illuminanti dalle tonalità tenui, senza però dimenticare sfumature più decise per ricreare il look dell’affascinante matrigna interpretata dalla splendida Cate Blanchett nel film. Chi vuole riflettere  con il proprio aspetto gentilezza e coraggio può utilizzare lo Studio Eye Gloss nella tonalità Lightly Taupe e il colore Vapour della palette applicandolo solo sulla palpebra mobile, creare un punto luce all’angolo interno degli occhi grazie al Glitter Reflects Pearl, e applicare quindi il mascara Studio Fix. Sul viso, invece, basta un po’ di crema idratante, un tocco di correttore per minimizzare i rossori, e la polvere iridescente Coupe D’Chic per illuminare il volto. Il look viene completato dal rossetto Royal Ball, reso ancora più brillante dal lipglass tonalità Happily Ever After.
Più adatta alle giovanissime, invece, la trend edition firmata Essence in cui i colori del make up sono più madreperlati e luminosi, per far brillare la bellezza naturale di ogni ragazza.
Colori pastello e brillanti anche sulle unghie grazie agli smalti realizzati da Morgan Taylor e Gelish, dai nomi ispirati al film come il scintillante If the slipper fits o il tenue Ella of a girl e dai finish che spaziano dal glitterato all’effetto quasi cremoso.

DARK COME LA MATRIGNA
Per chi preferisce dare spazio alle sfumature più dark della propria personalità imitando il trucco della matrigna, invece, può scegliere per gli occhi le tonalità Stroke of Midnight e Omega della palette, abbinate al pigmento Evil Stepmother utilizzato sfumato per creare un effetto smoky, e all’eyeliner Macroviolet per enfatizzare lo sguardo. Sulle labbra, invece, il rossetto Free as a Butterfly e il lipglass Glass Slipper.

UN GUARDAROBA DA FAVOLA
Nel guardaroba, invece, non possono mancare t-shirt con stampe dedicate al film grazie alle linee realizzate da Sicem e ai capi in vendita esclusivamente al Disney Store, in cui è anche possibile trovare qualche accessorio (come lo specchietto dorato con l’iconica scarpetta o la romantica cover per cellulare) che, pur se pensato alle più piccole è un acquisto quasi immancabile nella borsa di ogni donna che si sente un po’ Cenerentola.
I costumi creati da Sandy Powell per il personaggio di Ella, così spettacolari nonostante la loro semplicità, sanno inoltre far emergere la grazia della protagonista rispettandone la personalità, aspetto che oltreoceano è stato alla base anche di alcune collezioni liberamente ispirate al film diretto da Branagh. HSN ha messo in vendita un’intera linea di abiti e accessori, che comprende anche i capi appartenenti a Modern Princess Collection by Coco Rocha, in cui farfalle, fiori, carrozze, ed elementi dorati trovano posto nella moda di tutti i giorni.
Lauren Conrad, celebrity del piccolo schermo con la passione per la moda, ha invece firmato abiti leggeri e sognanti, creati con tulle e tessuti perfetti per l’estate, senza però dimenticare maglioni e felpe con stampe dedicate a elementi fiabeschi come castelli e, ovviamente, l’iconica scarpetta.
Più moderni, invece, i capi creati da Hot Topic in cui i dettagli legati a Cenerentola rendono cappotti, minigonne e abiti originali ma con un pizzico di sensualità in più.

SCARPETTE DI CRISTALLO 2.0
L’ultimo elemento per un look da principessa, ma il più importante trattandosi della storia di Cenerentola, è ovviamente rappresentato dalle scarpe. In occasione dell’uscita dei film nove brand internazionali (Paul Andrew, Alexandre Birman, Rene Caovilla, Jimmy Choo, Salvatore Ferragamo, Nicholas Kirkwood, Charlotte Olympia, Jerome C. Rousseau, e Stuart Weitzman) hanno realizzato un’interpretazione personale della scarpetta di cristallo persa durante la fuga di Ella ai primi rintocchi della mezzanotte. La grazie e l’eleganza della sua proprietaria hanno ispirato i designer che, con la collaborazione di Swarowski, hanno creato delle calzature da sogno in vendita solo in alcuni punti vendita delle più importanti capitali della moda: da Milano a New York, passando per Parigi e Londra, gino a Mosca, Tokyo e Dubai.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Make-up, Viso Argomenti: , , , , , , , , , , Data: 12-03-2015 11:30 AM


Lascia un Commento

*