Bellezza

Coccole di cambio stagione

Scrub purificanti, creme dissetanti, cibi amici, passeggiate salutari. Per una pelle cattura sguardi.
Tutte le cure per avere la pelle del corpo e del viso perfetta.

Il cambio di stagione è il momento ideale per una remise en  forme della pelle del viso e del corpo.

Definitivamente archiviate creme solari e nudità d’ordinanza, per il corpo si prepara un autunno ancora molto caldo: la moda, infatti, impone una silhouette ad alta visibilità, ostentatamente femminile. Ma non è solo questione di curve high profile.
Secondo gli esperti di costume è in atto una vera rivoluzione culturale, dove il corpo assume una rilevanza sorprendente, diventando espressione d’identità, mezzo di comunicazione e specchio di un’interiorità più consapevole.
In questo contesto, il gesto cosmetico acquista un’importanza quasi terapeutica: contribuisce alla gestione di una immagine positiva, capace di confermare il suo potere d’attrazione nelle relazioni con gli altri.
E la cura quotidiana della pelle è sicuramente il punto di partenza di un programma di remise en forme che privilegia il corpo, ma non trascura il viso, e aiuta ad affrontare in bellezza la nuova stagione.
SCRUB PURIFICANTE E RIGENERANTE
Un progetto di bellezza ben articolato non può prescindere dallo scrub, cosmetico purificante e rigenerante per eccellenza, che ora acquista un ruolo chiave, come spiega il cosmetologo Umberto Borellini: «Leviga lo strato corneo ispessito dalle esposizioni solari, rendendo l’incarnato luminoso, oltre a regolarizzare il turnover cellulare». L’importante è scegliere una formulazione che abbini microgranuli esfolianti dall’azione delicata, come quelli zuccherini o derivati da cereali, a sostanze emollienti e nutrienti, per esempio il miele o l’olio di mandorle. Per ottenere un effetto rigenerante, il consiglio è usarlo una volta alla settimana e comunque sempre prima di applicare un trattamento specifico, che risulterà ancora più efficace. Assottigliando la superficie cutanea e stimolando la microcircolazione, infatti, viene favorito l’assorbimento dei principi attivi.
CREME A DOPPIA AZIONE
In genere, dopo l’estate, la linea è più snella e scattante, mentre la pelle appare arida, spesso priva di vitalità. Per orientarsi nella scelta di un prodotto mirato, conviene innanzitutto guardarsi allo specchio con occhio non troppo critico. Se il desiderio è mantenere l’effetto “in forma” delle vacanze, può bastare utilizzare a giorni alterni una specialità in grado di agire su due fronti: sul tessuto adiposo (riducendolo) e sulla struttura cutanea (rendendola più compatta). A questo scopo, ottimi fanghi e creme a base di alghe marine. In caso di epidermide molto secca e poco tonica, invece, è indispensabile usare quotidianamente una crema idratante e ristrutturante, che aiuti gli strati cutanei più superficiali a trattenere l’acqua e ne migliori l’elasticità. Principio attivo di punta delle formule più innovative, sia per il viso sia per il corpo, sono gli oli vegetali, in particolare quello di argan e il burro di karité.
CIBI SALVAPELLE
Pesce azzurro e salmone a volontà, (fonti preziose di proteine e omega 3); accompagnati da vegetali a foglia verde o pomodori, ricchi di sostanze antiossidanti. Come dessert, kiwi e frutti di bosco, vere miniere di vitamina C, che favorisce la sintesi del collagene. È il menù tipo della dieta consigliata dal dermatologo americano Nicholas Perricone, per caricare la pelle di nuove energie, preservandone tono ed elasticità. Lo specialista raccomanda anche di limitare al massimo l’apporto di zuccheri (aumentano la produzione dei radicali liberi a carico dell’epidermide) e di bere almeno otto bicchieri di acqua al giorno, inizando al mattino appena sveglie.
PASSEGGIATE TONIFICANTI
L’aria frizzante delle prime settimane d’autunno invoglia a fare del moto all’aperto. In campagna e in città, camminare di buon passo per almeno 20 minuti ogni giorno rimane l’esercizio basic per il benessere dell’organismo.
Alla potata di tutte, fa lavorare tutti imuscoli della parte inferiore del corpo, migliora la funzionalità dell’apparato cardiocircolatorio, libera le endorfine (dette anche molecole del buon umore) e aiuta a mantenere il peso forma. Per calcolare le calorie bruciate, moltiplicate il vostro peso in kg per il numero deo km percorsi, quini moltiplicare il risultato per 0,6 (per 0,9 se il percorso è stato effettuato facendo jogging).

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Corpo, Viso Argomenti: , Data: 22-09-2014 11:58 AM


Lascia un Commento

*