Essenze

Le anime del profumo

di Stefania Maroni
Le fragranze come strumento di seduzione, non solo d'estate. Perché se la scia che si lascia è piacevole, lui ci vede più belle.

Nel variegato mondo della cosmetica, il settore delle fragranze è sicuramente il più vivace e movimentato. Basti pensare che ogni anno, in Italia, secondo i dati Unipro, vengono lanciati dai 250 ai 300 profumi. Alcuni destinati al successo, altri a vivere una sola stagione, per poi cadere nel dimenticatoio.
I grandi maître parfumeur, quindi, si confrontano su un terreno difficile. E non c’è da meravigliarsi se, per stupire e conquistare un pubblico sempre più esigente e smaliziato, fanno a gara nell’inventare accordi inediti e note di fantasia. Del resto, alla maggior parte delle donne piace alternare i bouquet e nessuna di loro rinuncerebbe mai ad avvolgersi un’aura fragrante, che la fa sentire più desiderabile e sicura di sé. Ma il potere dei profumi va ben oltre.

ELISIR DI BELLEZZA
Un profumo non aumenta solo il sex appeal, rende anche più belle. È quanto emerso da un interessante test effettuato nel centro di ricerca Unilever di Philadelphia. I partecipanti erano invitati a osservare attentamente le foto di alcune donne e a esprimere un giudizio estetico sul loro aspetto. Con grande meraviglia degli esaminatori, questo cambiava quando nella stanza venivano diffuse sostanze volatili odorose: se il profumo era gradevole, agli occhi dei partecipanti le donne sembravano più belle.


GINNASTICA PER LA MENTE
Quando pensiamo a un fiore di cui conosciamo il profumo, in automatico, ne apprezziamo virtualmente anche la fragranza. Merito dei neuroni che, a tempo di record, la individuano nella nostra memoria olfattiva. I ricercatori della Feinberg School of Medicine della Northwestern University di Chicago sostengono che questa straordinaria sensibilità consente di captare al volo le sollecitazioni esterne, che aiutano la mente a mantenersi giovane e pronta. Per affinarla, basta stimolare l’olfatto con cocktail di fragranze inediti. L’impegno cerebrale richiesto per codificarli e fissarne il ricordo, infatti, promuove la formazione di nuove connessioni fra neuroni, una ginnastica mentale dagli effetti quanto mai benefici.

IN ODORE DI BENESSERE
Al profumo si chiede anche di regalare benessere. È quanto ha rilevato l’agenzia inglese Mintel, specializzata in indagini di mercato. Il 48% delle donne intervistate, per esempio, acquisterebbe subito una fragranza che, spruzzata sulla pelle, donasse sensazioni di freschezza o di calore; mentre 6 su 10 hanno mostrato un notevole interesse per l’aromacologia, in particolare per le essenze in grado di conciliare il sonno e di alleviare le emicranie.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Profumi Argomenti: , Data: 06-08-2014 04:28 PM


Lascia un Commento

*