Pelle

Cellule di giovinezza

di Stefania Maroni
Per restituire tono ed elasticità all’epidermide di viso e corpo scendono in campo le staminali.
Aumentano i prodotti di bellezza a base di cellule staminali. Per una pelle più giovane.

Aumentano i prodotti di bellezza a base di cellule staminali. Per una pelle più giovane.

Il loro debutto in cosmetica e in medicina estetica risale a qualche anno fa, ma solo oggi le cellule staminali possono svolgere al meglio la loro straordinaria azione rigenerante. Il merito va all’alta tecnologia, che permette di utilizzarle integre e in concentrazioni elevate. Ma prima di scoprire quali effetti hanno sulla pelle, vale la pena ricordare che cosa sono e a che cosa servono esattamente le cellule staminali, presenti in tutti gli organismi viventi.
UNA CARICA DI NUOVA VITALITÁ
Si tratta di cellule primitive, che si rinnovano per un tempo indefinito e che hanno la capacità di trasformarsi in cellule specializzate, costituenti i vari tessuti dell’organismo. Questa particolarità consente alle staminali di sostituire le cellule morte o quelle che non funzionano più a dovere e di riparare qualsiasi tipo di tessuto danneggiato.
LIPOSTRUTTURA, ANTIRUGHE E RIGENERANTE
Le cellule staminali sono contenute in grande quantità nel grasso corporeo che, proprio per questo, è utilizzato nell’intervento di lipostruttura. «Quando il rilassamento cutaneo non risulta particolarmente evidente, può essere una valida alternativa al lifting», sostiene Giovanni Ponzielli, chirurgo plastico ed estetico. «Il grasso viene prelevato dal corpo della paziente, sottoposto a una speciale tecnica di centrifugazione che lo purifica al massimo, poi iniettato in punti strategici del viso, dove svolge un’azione non solo riempitiva, ma anche rivitalizzante, dovuta all’attività delle cellule staminali adulte».
UN’ALTERNATIVA PIÚ SOFT
Meno invasiva della lipostruttura, la terapia cellulare mediante microiniezioni svolge un’efficace azione rigenerante, ma non ha un effetto rimpolpante.  «Ottenute mediante uno speciale apparecchio da un frammento di derma prelevato alla paziente, le cellule staminali vengono iniettate, in un’unica seduta, nelle parti del viso e del corpo che presentano rughe o segni di cedimento», spiega Angelo De Nale, specialista in medicina estetica a Milano.
LA COSMETICA PUNTA SUL VERDE
Anche la scienza cosmetica utilizza le cellule staminali, ma esclusivamente di origine vegetale. Racchiuse nelle gemme e nella parte terminale della radice, queste cellule sono in grado di autorigenerarsi e di riparare i danni causati dall’uomo o dagli agenti atmosferici. «Nelle formule cosmetiche vengono inseriti gli estratti di cellule staminali, che hanno la capacità di riattivare le funzioni vitali della pelle», precisa Umberto Borellini, docente al master di medicina estetica dell’Università di Pavia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Corpo, Trattamenti, Viso Argomenti: , , Data: 24-07-2014 04:35 PM


Lascia un Commento

*