SKINCARE

Viso effetto luce

di Stefania Maroni
La pelle luminosa sembra più giovane, a qualunque età. I cosmetici giusti le danno una mano.
La pelle può splendere anche senza l’aiuto di effetti speciali. Basta metterla in condizione di riflettere la luce naturale, anche con l'aiuto della cosmetica mette a disposizione validi strumenti di difesa.

La pelle può splendere anche senza l’aiuto di effetti speciali. Basta metterla in condizione di riflettere la luce naturale, anche con l’aiuto della cosmetica che mette a disposizione validi strumenti di difesa. (Thinkstock)

Lo sa bene chi manovra i riflettori sui set televisivi e cinematografici: modulata ad arte, la luce diventa una straordinaria complice di bellezza, che rende meno evidenti le rughe e più dolci i lineamenti. Ma la pelle può splendere anche senza l’aiuto di effetti speciali. Basta metterla in condizione di riflettere la luce naturale, rendendo la sua superficie il più possibile liscia e omogenea. Un’impresa non sempre facile. Ogni giorno, infatti, l’epidermide del viso deve confrontarsi con agenti esterni sempre più aggressivi, che si depositano sulla sua superficie, soffocandola e ostacolandone le funzioni vitali. In compenso, la cosmetica mette a disposizione validi strumenti di difesa.
D’OBBLIGO UNA PULIZIA PROFONDA
Latte detergente e tonico eliminano perfettamente impurità superficiali e residui di trucco, ma per pulire la pelle in profondità, è indispensabile ricorrere al gommage. Effettuato una o due volte alla settimana, rimuove le cellule morte e al tempo stesso libera i pori dalle polveri sottili prodotte dall’inquinamento, che rendono grigiastro il colorito e non permettono all’epidermide di ossigenersi.
NUOVO SPRINT ALLE CELLULE
Con il passare degli anni, anziché lasciare il posto alle cellule nuove, vitali e compatte, quelle ormai inattive tendono a stratificarsi, offuscando la naturale luminosità della pelle. Per restituire splendore e morbidezza all’incarnato, non resta che dare un colpo d’acceleratore alle funzioni cellulari. E la cosmetica dispone di ottimi starter, che spesso provengono dal mondo vegetale o minerale.
CONTRO LA DISITRATAZIONE
Indipendentemente dall’età, la pelle arida è disomogenea e tende a incresparsi. Una buona idratazione, quindi, è il presupposto indispensabile per mantenere la superficie cutanea levigata. Anzitutto, bisogna bere molto. L’epidermide, infatti, si approvvigiona d’acqua attingendola dall’organismo, ma spesso non è in grado di trattenerla. Gli idratanti di ultima generazione sono formulati proprio per stimolare la produzione di idrocaptatori, speciali molecole che funzionano come spugne.
VIA LE MACCHIE (BRUNE O ROSSE)
Provocate da una sovraesposizione ai raggi UVA, le macchie scure sono le vere nemiche di una pelle luminosa. Una volta comparse, possono essere eliminate solo con il laser o strumenti similari. Esistono, però, sostanze in grado di prevenirne la formazione e di attenuarle con un’azione schiarente e di controllo sulla sintesi della melanina. Anche i rossori, cui sono soggette le pelli molto sensibili, alterano l’uniformità della carnagione. Per evitare la comparsa di antiestetiche chiazze, è bene usare regolarmente una crema arricchita con sostanze lenitive. Ottime quelle a base di acque termali bicarbonato calcio-magnesiache, che alzano la soglia di tollerabilità cutanea e hanno proprietà calmanti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Gallery, Trattamenti, Viso Argomenti: , , , Data: 22-04-2013 09:46 AM


Lascia un Commento

*