FOR SOCIALITES

Cosmetici last minute per un invito improvviso

di Stefania Maroni
Maschere, sieri e primer sono prodotti Sos. Che non possono mancare nel beauty case natalizio.
Una maschera specifica per distendere i tratti del viso, poi un siero tensore, infine un primer. Tre formidabili alleati per una pelle levigata e splendente.

Una maschera specifica per distendere i tratti del viso, poi un siero tensore, infine un primer. Tre formidabili alleati per una pelle levigata e splendente. (Thinkstock)

Una serata a casa di amici, una cena a lume di candela, quattro salti in discoteca. L’invito può arrivare all’improvviso, soprattutto in tempo feste. Apparire al meglio è comunque d’obbligo. Ma come cancellare dal viso i segni di un’intensa giornata di lavoro? Basta avere a portata di mano i cosmetici giusti. Anzitutto una maschera specifica per distendere i tratti del viso, poi un siero tensore, infine un primer. Tre formidabili alleati che, in meno di mezz’ora, permettono di sfoggiare una pelle levigata e splendente, a prova di primo piano.
VIA I SEGNI DELLO STRESS
Massima concentrazione di principi attivi, azione profonda, effetti in tempo reale: la maschera ha tutte le carte in regola per essere considerato un trattamento beauty d’eccellenza. Le più efficaci sono in tessuto-non-tessuto, capaci di trattenere una quantità di principi attivi fino a 60 volte superiore a quella contenuta in qualsiasi altro cosmetico. In più, grazie alla loro azione occlusiva, permettono all’epidermide di fare una buona scorta d’acqua. Per riempire le rughe, perfette le maschere a base di aminoacidi e acido ialuronico; mentre per ridensificare i tessuti cutanei, ottime quelle al retinolo o alle ceramidi. Se la pelle è ancora giovane, invece, basterà applicare una maschera morbida e cremosa, arricchita con estratti vegetali dalle proprietà idratanti e lenitive, perché ritrovi rapidamente vitalità e splendore.
SIERI DALL’EFFETTO PUSH UP
Dopo l’applicazione della maschera, la pelle è più distesa e luminosa, ma per migliorarne la compattezza occorre un supporto extra. Lo forniscono i sieri push up, che avvolgono l’epidermide in un film elastico, strutturato come una rete, in grado di sostenerla, attenuando i rilassamenti e rendendo più armonioso l’ovale. Le loro formule sono composte da catene di aminoacidi, acido ialuronico, agenti idratanti ed esclusivi complessi rivitalizzanti. Si applicano sulla pelle pulita, picchiettando delicatamente con i polpastrelli fino a quando è ben asciutta.
PRIMER PER UNA BASE PERFETTA
Tonica e levigata, la pelle è pronta a ricevere il fondotinta. Ma per ottenere l’effetto porcellana, prima di stenderlo, conviene applicare il primer. Molto più dell’abituale base per il trucco, è un nuovo tipo di cosmetico, che fino a poco tempo fa veniva usato solo dai truccatori. Dalla formula ricca e complessa, ma estremamente leggera e scorrevole, contiene principi attivi idratanti e antietà, abbinati a sostanze effetto filler e soft focus, che riempiono le rughe e diffondono la luce sul viso in modo da mimetizzare ogni piccola imperfezione. Si crea così una base omogenea e levigata, che permette al fondotinta di aderire al viso come una seconda pelle, ne aumenta la tenuta e ne enfatizza le performance.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Corpo, Gallery, Make-up, Viso Argomenti: , , Data: 18-12-2012 12:06 PM


Lascia un Commento

*