VISO

Pelle d'autunno

di Stefania Maroni
Il cambio di stagione a volte è brusco. Per questo è meglio prevenire con integratori e antiossidanti.
Per prevenire l'effetto dei primi freddi sulla pelle è bene nutrirla di antiossidanti.

Per prevenire l'effetto dei primi freddi sulla pelle è bene nutrirla con antiossidanti.

Il passaggio da una stagione all’altra spesso è repentino. E questo non dà alla pelle il tempo necessario per adattarsi alle nuove condizioni climatiche e di attivare i suoi naturali meccanismi di difesa nei confronti delle aggressioni esterne. Anche se le giornate sono ancora tiepide, quindi, è bene mettere in atto un’adeguata strategia preventiva. Soprattutto dopo i 40 anni, quando le cellule iniziano riprodursi più lentamente e a perdere vitalità.
STOP AI RADICALI LIBERI
Molecole “difettose” che alterano le fibre di collagene  e indeboliscono le naturali difese della pelle, i radicali liberi proliferano a dismisura a causa dello stress, di un’alimentazione disordinata e, soprattutto, delle aggressioni ambientali. In più, secondo alcune ricerche americane, la loro produzione viene stimolata anche dalla forza di gravità e dalle contrazioni legate alla mimica del viso. È di fondamentale importanza, quindi, tenerli il più possibile sotto controllo.
POTENTI ANTIOSSIDANTI
Con le vitamine, ad esempio: «In virtù della loro azione antiossidante, le vitamine C ed E sono ottimi antidoti contro i radicali liberi. Oggi, però, grazie alle biotecnologie, la cosmetica dispone di principi attivi non solo antiossidanti, ma in grado anche di rifornire epidermide di nuove energie, tra cui le cellule staminali vegetali e l’acido alpha lipoico», afferma il cosmetologo Umberto Borellini.
AZIONE AD AMPIO RAGGIO
Gli effetti dei cosmetici possono essere potenziati assumendo integratori alimentari ad hoc, con grandi vantaggi per l’intero organismo. Come consiglia Sara Pratelli, titolare dell’erboristeria Ape Regina di Milano: «Un vero bestseller è l’estratto di curcuma, antiossidante e antinfiammatorio. Ma l’ultima novità arriva dal Tibet: si tratta del succo di goji, un frutto dalle straordinarie proprietà antiradicaliche e antietà. In base alla scala Orac, elaborata dal dipartimento americano dell’agricoltura, il goji ha un potere antiossidante pari a 30mila, mentre l’arancia arriva a 2.400 e il melograno a 10mila». Anche il succo di mangostano, un frutto proveniente dalle isole Molucche, è in pole position nella scala Orac. Poco conosciuto in Italia, va a ruba negli Stati Uniti, dove è uno degli integratori alimentari antiage a più alto gradimento.
MASSAGGIO OSSIGENANTE
Per affrontare al meglio il cambio di stagione, la pelle deve ricevere un adeguato apporto di ossigeno, in modo da garantire alle sue cellule il nutrimento necessario: «A questo scopo, il metodo più efficace è il massaggio connettivale, facile da praticare anche da sole, mentre si stende la crema da giorno o da notte», assicura l’estetista Linda Rinaldi, che suggerisce anche come praticarlo: «Basta stringere delicatamente la pelle tra il pollice e le altre dita, procedendo con movimenti dall’interno verso l’esterno, sempre in senso ascendente».

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Viso Argomenti: , , Data: 03-10-2012 01:38 PM


Lascia un Commento

*