RIPENSAMENTI

Tatuati, si pente il 20%

di Mario Catania
Aumentano i casi di chi ricorre alla chirurgia per farsi rimuovere l'inchiostro sotto pelle.

Tra le star appassionate di tatuaggi anche la cantante Lady GaGa, 26 anni.

Un tatuaggio è per sempre, anzi no. Sono sempre di più quelli che smentiscono l’eternità dell’inchiostro sottopelle. Forse per imitare le star, forse per troppa leggerezza, ma in molti si rivolgono ai chirurghi estetici sempre più spesso con la stessa domanda: «Me lo può cancellare?». Secondo il Washington Post, il 40% degli americani fra i 26 e i 40 anni esibisce almeno un tatuaggio. Più difficile fare stime sulla situazione italiana: si calcola che circa un giovane su quattro sia tatuato. E anche in questo caso sono in aumento i pentiti: «Anni fa era una richiesta che proveniva dal 5% dell’esercito dei tatuati, oggi si può parlare almeno del 20%», riferisce il dottor Antonino Di Pietro, direttore del servizio di Dermatologia all’ospedale L. Marchesi di Inzago. La maggior parte chiede di rimuovere le iniziali o il nome dell’ex partner, ma c’è anche chi ha fatto carriera e decide di eliminare le “sbandate” giovanili. Alcuni, invece, lo fanno solo perchè stufi di vederlo, altre ancora lo rimuovono dal ventre in previsione di una gravidanza.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Corpo Argomenti: , Data: 23-09-2012 03:24 PM


Lascia un Commento

*