STRATEGIE ANTI PANCETTA

Cosa dareste per un fisico così?

di Stefania Maroni
Alimentazione adeguata, attività aerobica, trattamenti estetici e cosmetici ad hoc. Per esibire un corpo tonico e scattante. Anche di profilo.

Occhio ai centimetri: mai superare i 102 di circonferenza.

Secondo un’indagine condotta da Eurostat in tutti i Paesi europei, gli uomini italiani risultano tra i meno soggetti al sovrappeso (li battono solo i romeni). Peccato che, dopo i 40 anni, anche loro tendano a «mettere su pancia». Naturalmente, non tutti, ma sono poche le eccezioni.
In genere, ai primi segni di arrotondamento, negano l’evidenza, sostenendo che si tratta di un gonfiore passeggero, chissà, forse dovuto a cattiva digestione. Poi, quando sono costretti a cambiare taglia di pantaloni, non fanno altro che rassegnarsi. Ed è un grave errore, sotto tutti i punti di vista. Per trovare la giusta soluzione a questo problemino, Modainforma.it ha consultato lo specialista in scienza dell’alimentazione Nicola Sorrentino, dietologo di fiducia di molti vip (tra cui Roberto Calderoli, Emilio Fede, Laura Pausini e Lella Costa) e autore di numerosi libri (l’ultimo è Cosa mangiamo, edito da Mondadori).
I RISCHI DEL SOVRAPPESO
«A causa della sua conformazione, cosiddetta a mela, il corpo maschile tende ad accumulare il grasso superfluo a livello addominale», spiega Sorrentino. «Quando i depositi adiposi diventano evidenti non vanno assolutamente sottovalutati. E non solo per una questione di estetica. Approfonditi studi clinici, infatti, hanno dimostrato che se la circonferenza del punto vita supera i 102 centimetri nell’uomo e gli 88 nella donna, il rischio di contrarre malattie cardiovascolari aumenta notevolmente» conclude.
POCHE CALORIE E TANTO MOTO

La corsa è un'ottima alleata contro i chili di troppo.

Non ci sono dubbi: con il sovrappeso non si scherza. Ma come riconquistare una linea scattante? «Anzitutto è d’obbligo controllare l’alimentazione, evitando i peccati di gola e i cibi che possono procurare gonfiore, come i legumi e il cavolfiore. Vietatissime le bevande alcoliche perché, a causa di un complesso meccanismo, il grasso prodotto dalle loro calorie tende a depositarsi proprio sull’addome. Occorre anche tenere d’occhio l’apporto energetico: non deve superare le 1.400 calorie quotidiane. Inoltre è fondamentale praticare almeno mezz’ora al giorno di attività fisica aerobica. Perfette le passeggiate a ritmo sostenuto, la corsa moderata e la bicicletta. Per chi va in palestra, ottimi il tapis roulant, la cyclette e il nuoto a dorso». Seguendo queste linee guida in quanto tempo è possibile recuperare la forma? «I primi risultati, che devono servire da incoraggiamento, si possono notare già dopo due settimane», risponde lo specialista.
ULTRASUONI FOR MEN
Trattamento d’elezione contro le adiposità localizzate femminili, di recente la cavitazione ultrasonica è stata sperimentata con successo anche sull’antiestetica pancetta che affligge molti uomini. Gli apparecchi utilizzati, tutti tecnologicamente all’avanguardia, hanno dato effetti visibili fin dalle prime sedute. Uno di questi è Med-Cav, prodotto da Dermal Medical Division che, per convincere anche i più scettici, offre un trattamento di prova gratuito (basta farne richiesta sul sito dermalmedical.it). O Sirio della Wellness project Group.
GLI AIUTI COSMETICI

Trattamento addominali perfetti di Collistar.

Da soli servono a poco, ma se abbinati a dieta e attività fisica, anche gel e creme snellenti accelerano il processo di eliminazione dei grassi, a patto che vengano usati regolarmente (due volte al giorno) e che abbiano formule specifiche per l’uomo. «A differenza dei prodotti dedicati alle donne, infatti, non contengono principi attivi anticellulite, ma esclusivamente ingredienti ad azione lipolitica, come gli estratti di tè verde e di foglie di mate, spesso associati a sostanze che richiamano il sangue in superficie, favorendo così la combustione dei lipidi» precisa la cosmetologa Elisabetta Ammannati. Nella gallery, un’accurata selezione dei cosmetici «dimagranti» che hanno riscosso il più alto gradimento.

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Corpo Argomenti: Data: 17-02-2012 12:21 PM


3 risposte a “Cosa dareste per un fisico così?”

  1. Si te resulta interesante continuar conociendo sobre los compuestos químicos elementales, no olvides visitar nuestra sección elementos de la tabla periódica ”.

  2. A medida que las pirámides eran estudiadas y sus mensajes espirituales e históricos salían a la
    luz, empezaron a desgra¬narse teorías del género más diverso.

  3. Una prisión implacable hasta en su antesala: el mismo día en que Justo -adicto a la coca- fue detenido con veinticinco pastillas
    de éxtasis, empezó un interrogatorio de cuarenta y cinco días.

Lascia un Commento

*